Informazioni sul metodoTerapia di compensazione della base della colonna vertebrale


Definizione

Nella compensazione della base della colonna vertebrale vengono impiegati il massaggio dei punti d’agopuntura, l’agopuntura auricolare, diverse tecniche manuali come anche una formazione posturale, ciò per correggere gli errori posturali, nonché di rendere durevolmente allo scheletro la sua postura naturale.

Origine

La terapia di compensazione della base della colonna vertebrale risale al naturopata e massaggiatore svizzero Rolf Ott (nato nel 1947). Nell'ambito della sua attività Ott si occupò prevalentemente del massaggio dei punti di agopuntura secondo Penzel e Radloff, nonché della terapia dinamica della colonna vertebrale secondo Horn, l’addestramento della catena muscolare spirale-dinamico secondo Smisek nonché di altre scuole di postura e di movimento. Partendo da ciò sviluppò nel corso degli anni Ottanta un proprio metodo, cioè la terapia di compensazione della base della colonna vertebrale. Nel 1993 Ott fondò una scuola nella quale vengono insegnati la terapia di compensazione della base della colonna vertebrale, il massaggio dei punti di agopuntura e l’addestramento della catena muscolare spirale-dinamico.

Fondamenti

Nella terapia di compensazione della base della colonna vertebrale sono combinati una serie di forme di trattamento: il massaggio dei punti di agopuntura, l’agopuntura auricolare, diverse tecniche manuali come massaggi, stiramenti, tecniche d’oscillazione e di movimento attive e passive nonché tecniche di coordinazione e stabilizzazione dei movimenti e una formazione di postura.
La posizione di coccige e bacino gioca un ruolo determinante nell'equilibrio statico dell'intero apparato scheletrico. L'inclinazione del bacino può ad esempio portare a un'errata postura di compensazione della colonna vertebrale, con una conseguente limitazione dei movimenti della colonna vertebrale stessa, nonché di altre articolazioni, come quelle dell'anca o del ginocchio.
Problemi posturali di questo genere, spesso protratti negli anni, non solo influenzano negativamente le articolazioni interessate, ma secondo questo concetto disturbano il completo sistema nervoso vegetativo e impediscono il libero scorrimento dell'energia vitale nell'organismo e causano un disquilibrio muscolare. La convinzione che l'energia vitale scorra nel corpo lungo determinati canali (meridiani) si rifà alla medicina tradizionale cinese, per cui le malattie, in ultima analisi, sono sempre da ricondurre alla presenza di blocchi e squilibri del flusso dell’energia vitale. La terapia di compensazione della colonna vertebrale si prefigge pertanto l'obiettivo di eliminare sia i blocchi energetici presenti nell'organismo, sia gli errori posturali dello scheletro con i disequilibri muscolari a lui associati.

© 2018 Eskamed SA

Trovare terapeuta